La prova del contagio da uranio impoverito può essere presuntiva